La pittura veneta in Valle Agredo

La pittura veneta in Valle Agredo

TEMPO MEDIO DI VISITA

1 giorno

MEZZI

auto



PUNTO DI PARTENZA

Valle Agredo - San Giorgio delle Pertiche

PUNTO DI ARRIVO

Pimbino Dese

Vi proponiamo un itinerario per farvi scoprire come anche in piccoli paesi possano celarsi opere pittoriche di grandi maestri dell’arte veneta, qui chiamati da committenti prestigiosi e opere di “pittori minori” che possono lasciare piacevolmente sorpresi.

Chiesa Parrocchiale di San Giorgio - San Giorgio delle Pertiche

Chiesa Parrocchiale di San Giorgio - San Giorgio delle Pertiche
Nella neoclassica parrocchiale di San Giorgio delle Pertiche, affiancata dall’alta torre medievale, sono presenti quattro tele di Jacopo Palma il Giovane che raccontano episodi della vita di san Girolamo. Vai alla scheda

Conclusa la visita, proseguite alla volta di Camposampiero, dove potrete sostare per un’altra tappa e ammirare dipinti del XVI secolo.

Santuari Antoniani - Camposampiero

Santuari Antoniani - Camposampiero
Le pareti del piccolo Santuario del Noce, edificato nel 1432, furono affrescate intorno al 1540 dal padovano Girolamo Tessari, mentre la pala d’altare è del veronese Bonifacio de’ Pitati. All’interno del Santuario della Visione, nella Cella che ospitò Antonio, si ammira una tavola di Andrea da Murano con l’effigie di Sant’Antonio. Vai alla scheda

Potete ora dirigervi verso Borgoricco, percorrendo alcune strade dell’agro centuriato.

Chiesa Parrocchiale di San Leonardo - Borgoricco

Chiesa Parrocchiale di San Leonardo - Borgoricco
La parrocchiale di Borgoricco, costruita nel 1772 su resti di precedenti edifici (una chiesa dedicata a S. Leonardo esisteva nel 1085), conserva all’interno, la volta affrescata dal tiepolesco Giovan Battista Canal. Vai alla scheda

Sosta pranzo

Villa Baglioni - Massanzago

Villa Baglioni - Massanzago
La fama di questa villa, acquistata nel 1718 da Giovanni Battista Baglioni, è legata principalmente agli affreschi del salone centrale raffiguranti i miti di Aurora e di Fetonte, realizzati da Giovanni Battista Tiepolo. Vai alla scheda

Dopo esservi immersi nel fantastico mondo di Tiepolo, potete dirigervi verso Trebaseleghe, per un’altra sorprendente esperienza.

Parrocchiale della Natività della Beata Vergine Maria - Trebaseleghe

La neogotica parrocchiale di Trebaseleghe, ricostruita nel 1930, conserva delle pregevoli opere di periodi precedenti, alcune risalenti al XV secolo. Tra queste, la più affascinante è senza dubbio il Polittico di San Sebastiano, posto sull’altare maggiore, dell’inizio del XVI secolo; da notare è anche l’Assunta, affresco di ambito mantegnesco, nel transetto. Vai alla scheda

Il nostro itinerario si conclude alla volta di Levada di Piombino Dese.

Villa Ca'Marcello - Levada di Piombino

Villa Ca'Marcello - Levada di Piombino
Splendido esempio di villa in stile palladiano, ancora abitata dalla nobile famiglia veneziana dei Marcello. Il proprietario vi accompagnerà a visitare il parco secolare e gli ambienti privati della villa con arredi originali, eleganti decorazioni a stucco e un sorprendente ciclo di affreschi realizzato da Giovanni Battista Crosato nel salone da ballo. Vai alla scheda